Sovrintendenti: Concorso “farsa”; parte il ricorso al TAR Lazio, violate legittime aspettative di migliaia di giovani poliziotti

diritto
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

L’uscita della graduatoria finale relativa al concorso interno per l’accesso a 7563 vice sovrintendenti, ha certificato l’illegittimità dei criteri di valutazione, criteri tesi chiaramente a favorire il personale più anziano. Come avevamo anticipato la soglia minima di ingresso si è attestata a 24,08 punti, un punteggio matematicamente irraggiungibile da migliaia e migliaiai di candidati della fascia di anzianità dai 4 ai 14 anni di servizio. Questi ultimi infatti avrebbero potuto raggiungere un punteggio massimo, nella migliore delle ipotesi, di 24 punti, un punteggio che solo oggi, con l’uscita della graduatoria si è palesato chiaramente insufficiente per vincere il concorso. L’avanzamento di grado quindi, per questa fascia di personale è stato matematicamente precluso.

Stante quanto sopra, questa O.S. ha dato mandato ai propri legali di predisporre un ricorso al TAR Lazio in favore di giovani poliziotti rientranti nella predetta fascia di anzianità (data di assunzione gennaio 2000), richiedendo la sospensione immediata del concorso nonchè l’annullamento della graduatoria nella parte relativa all’allegato 11 (riserva del 40% agenti assistenti con alemeno 4 anni di servizio effettivo) e sopratutto l’annullamento e la riforma del verbale n° 1 dei criteri di valutazione  redatto dalla Commissione esaminatrice, poichè ritenuti illegittimi, preclusivi, discriminatori e palesemente parziali in favore del personale della fascia più anziana (28 anni di servizio in poi).

Tutti gli interessati possono inviare un email a ricorsi@nsp-polizia.it comunicando la loro disponibilità ad aderire al ricorso. Questi riceveranno via email in tempi brevissimi la procura da rinviare firmata allo studio legale unitamente a tutte le altre modalità per ricorrere. Il costo del ricorso sarà di 50 euro per chi si iscriverà al sindacato e 100 euro per chi deciderà di partecipare senza iscriversi. Il termine ultimo, perentorio per trasmettere le procure allo studio legale è il 4 settembre 2015.

Si raccomanda la massima velocità nell’adesione poichè i tempi sono strettamente contingentati.

REQUISITI INDISPENSABILI PER PARTECIPARE AL RICORSO

N.B. possono partecipare al ricorso esclusivamente i candidati che sono stati assunti da gennaio 2000 in poi e che non hanno mai potuto partecipare ai concorsi precedenti (perche gli è stato illegittimamente impedito) e che di conseguenza non hanno mai potuto conseguire l’idoneità ai precedenti concorsi.

LA SEGRETERIA NAZIONALE

 

Stampa Articolo

Commenti chiusi