Sindacato di Polizia ormai allo sbando, cambia nome e cerca nuova casa

consiglio-amministrazione-1
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Avevamo ragione noi..!!! Finalmente a distanza di circa tre anni dalla nostra denuncia il sindacato capitanato da Valter Mazzetti si toglie la maschera e cambia il nome al sindacato trasformandosi in FSP-Polizia di Stato. (circolare ambio denominazione)

Muore quindi definitivamente il vecchio, arcinoto ed obsoleto  ex sindacato “ugl polizia di stato“, così per come l’avevamo conosciuto in questi anni, rappresentato da soggetti come Valter Mazzetti Antonio Scolletta, Paolo Varesi, Massimo Nisida & Company, i quali dopo essere stati ampiamente sfiduciati e diffidati dall’omonima confederazione (nel marzo 2015) con relativo divieto di usare il nome e il simbolo UGL che gli ha dato la notorietà, hanno continuato a mantenerlo senza averne sostanzialmente alcun titolo e pur non rappresentando più ne gli ideali ne i valori della predetta confederazione.

Indiscrezioni li danno ora alla ricerca di una nuova casa confederale dove poter prosperare..!!

In tutto ciò a farne le spese è stato il sindacato LeS Libertà e Sicurezza di Giovanni Iacoi con il quale la nostra O.S. ha sancito un patto affiliativo nel 2017 sulla base di principi e punti programmatici ampiamente condivisi.

Il LeS infatti, pur rappresentando ufficialmente la nuova voce dell’UGL all’interno della Polizia di Stato non ha potuto gioco forza fregiarsi di quel nome e di quel simbolo che gli avrebbe consentito di essere pubblicamente identificato da tutti per quello che realmente rappresenta, ovvero la nuova e rigenerata forza UGL- POLIZIA che non ha più nulla a che fare ne con i soggetti sopra indicati, ne con i metodi e le dinamiche da questi adottate in passato.

LA SEGRETERIA NAZIONALE

FOTO DEL VERO DIRETTIVO UGL POLIZIA
ugl-polizia

 

LA SEGRETERIA NAZIONALE

 

Stampa Articolo

Commenti chiusi