Rimborso delle spese di difesa a favore del personale della Polizia di Stato coinvolto in giudizi per responsabilità civile, penale e amministrativa in conseguenza di fatti ed atti connessi con l’espletamento del servizio o con l’assolvimento di obblighi istituzionali e conclusi con sentenza o provvedimento che escluda la loro responsabilità.

ID PROCEDIMENTO UFFICIO CONTENZIOSO ED AFFARI LEGALI 2
DESCRIZIONE PROCEDIMENTO Rimborso delle spese di difesa a favore del personale della Polizia di Stato coinvolto in giudizi per responsabilità civile, penale e amministrativa in conseguenza di fatti ed atti connessi con l’espletamento del servizio o con l’assolvimento di obblighi istituzionali e conclusi con sentenza o provvedimento che escluda la loro responsabilità.
NORMATIVA DI RIFERIMENTO art. 18 D.L. 25 marzo 19997 n. 67, convertito con modificazioni dalla legge 23 maggio1997, n.135
UNITA’ ORGANIZZATIVA RESPONSABILE DELL’ISTRUTTORIA Ufficio Contenzioso ed Affari Legali
AREA/UFFICIO Ufficio Contenzioso ed Affari Legali
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Vice Prefetto dr.ssa Loredana D’Ercole
RIFERIMENTI (TEL./EMAIL) 0 6 46575745 06 465 75627 loredana.dercole @interno.it
RESPONSABILE DEL PROVVEDIMENTO FINALE Vice Prefetto dr.ssa Loredana D’Ercole per provvedimenti autorizzativi fino al limite di spesa di 320.000 euro, ex art. 2, co.1, Decreto del Capo della Polizia datato 11.04.2012 ; Direttore Centrale, Prefetto Raffaele Aiello, per i provvedimenti autorizzativi relativi ad importi superiori
RIFERIMENTI (TEL./EMAIL) 0 6 46575745 – 06 465 75627 loredana.dercole @interno.it
MODALITA’ DI ACCESSO ALLE INFORMAZIONI 1) Istanza di accesso agli atti amministrativi ai sensi degli artt. 10 (c.d. “accesso endoprocedimentale”) e 22 ( c.d. “accesso esoprocedimentale”) e ss. della legge 7 agoato 1990, n. 241 (“Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e diritto di accesso ai documenti amministrativi”) e del d.P.R. 12 aprile 2006, n. 184 (“Regolamento recante disicplina in materia di accesso ai documenti amministrativi”). 2) Pubblicazione sul portale DoppiaVela della Polizia di Stato. 3) Accesso civico ai sensi dell’articolo 5 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 (“Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”)..
TERMINE PROCEDIMENTO (GG) 180 giorni
ISTANZA DI PARTE (SI/NO) SI
DOCUMENTAZIONE DA PRODURRE A (d.P.C.M. 252/2012) FASE ISTRUTTORIA- Istanza di parte corredata da: parere motivato Ufficio appartenenza; sentenza e/o provvediemnto definitivo di esclusione della responsabiliotà; copia atti processuali rilevanti; copia atto nomina difensora e nota spese analitica del difensore. La predetta documentazione viene trasmessa per il previsto ed obblgatorio parere di congruità alla competente Avvocatura dello Stato unitamente a specifica relazione dell’Ufficio Contenzioso
DOCUMENTAZIONE DA PRODURRE B FASE DECISIORIA: Sentenza e/o provvediemnto definitivo in copia conforme rilasciato dalla competente cancelleria; fattura originale del difensore o dell’eventuale consulente tecnico intestata al dipendente quietanzata con timbro e firma del legale e dell’eventuale consulente; Fotocopia codice fiscale dipendente, Autocertificazione del dipendente su residenza, istituto di credito con indirizzo e coordinate bancarie complete.
STRUMENTI DI TUTELA GIURIDICA E AMM.VA 1) Ricorso Gerarchico al Capo della Polizia . Direttore Generale della Pubblica Sicurezza entro 30 giorni dalla data della notificazione o della comunicazione in via amministrativa dell’atto impugnato o da quando l’interessato ne abbia avuto piena conoscenza, ai sensi degli artt. da 1 a 6 del d.P.R 24 novembre 1971, n. 1199., oppure in alternativa 2) Ricorso giurisdizionale amministrativo al TAR competente per ragioni di territorio, ai sensi del decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104, entro il termine di decandenza di sessanta giorni dalla data della notifica o comunque della effettiva conocenza del provvedimento impugnato da parte del ricorrente (“codice del processo amministrativo”)
TITOLARE DEL POTERE SOSTITUTIVO IN CASO D’INERZIA (NOMINATIVO) Direttore Centrale per le Risorse Umane
RIFERIMENTI (TEL, EMAIL) 06/46575739
segr.risorseumane.dipps@interno.it
POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA mininterno.333acont.rm@cert.messagistica; dipps.333a.c@pecps.interno.it
PROVVEDIMENTO FINALE (ESTREMI) Decreto autorizzativo di pagamento spese legali

Commenti chiusi