NUOVE INTERROGAZIONI AL MINISTRO ALFANO SU RIORGANIZZAZIONE DEI PRESIDI E SCORRIMENTO AGENTI DI POLIZIA

url_1386353586093_0712ALFANO
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Grazie all’impegno della nostra organizzazione sindacale sono state presentate in data 18 e 19 giugno 3 nuove interrogazione parlamentare ad opera dei primi firmatari Deputati On. Dalila Nesci e On. Tiziana Ciprini e cofirmataria On. Fabiana Dadone tutte del M5S,  in ordine alla drastica razionalizzazione dei presidi che vedrebbe la chiusura di 261 uffici, con un notevole ridimensionamento sopratutto della Polizia Postale e delle squadre nautiche, senza peraltro dare risposte certe in merito alla necessaria conseguente valorizzazione delle professionalità acquisite, nonchè sulla questione degli agenti di Polizia inseriti nelle graduatorie di merito che chissà per quali astrusi motivi l’amministrazione della Polizia di Stato al contrario di altre amministrazioni dello stesso comparto si ostinano a non voler far scorrere, ed un altra infine sui vizi procedurali del concorso per titoli ed esami per l’assunzione di 650 agenti di Polizia che ha causato il frazionamento della prova scritta.

Ringraziamo vivamente i predetti Parlamentari per il loro interessamento, la loro assidua partecipazione e la loro azione politica decisa e costante per cercare di giungere a risultati concreti.

Si rimane in attesa di conoscere la risposta del Ministro dell’Interno in merito ai quesiti posti. Vi terremo informati sugli esiti delle interrogazioni.

LEGGI LE INTERROGAZIONI PRESENTATE:

1- INTERROGAZIONE DEL 18/06/2014  N° 4/05175 – SCORRIMENTO AGENTI 

2- INTERROGAZIONE DEI 19/06/2014   N° 4/05204 – RIORGANIZZAZIONE DEI PRESIDI

3- INTERROGAZIONE DEL 16/06/2014  N°4/05148  – CONCORSO A 650 AGENTI – VIZI PROCEDURALI E FRAZIONAMENTO DELLA PROVA SCRITTA 

Stampa Articolo

Commenti chiusi