– Modalità di rimborso rette asili nido anno 2016 – circolare

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Nell’ambito delle attività assistenziali in favore del personale, il D.P.R. 18.6.2002, n. 164 e successive modifiche, che ha recepito l’accordo sindacale per le Forze di polizia ad ordinamento civile, prevede all’art. 38, la possibilità del rimborso, anche parziale, delle rette relative alle spese sostenute dai dipendenti della Polizia di Stato per la frequenza degli asili nido da parte dei propri figli a carico.

Preliminarmente, nell’ottica di provvedere al rimborso delle predette spese riferite all’anno solare 2016 (t’ gennaio – 31 dicembre), si precisa che esse dovranno riferirsi esclusivamente a quelle sostenute per la frequenza degli asili nido, sia pubblici che privati, con esclusione, quindi, di qualsiasi altro onere finanziario accessorio ( ad esempio le spese di iscrizione, per il trasporto, per il riscaldamento, etc.).

Si fa presente, altresì, che le quote riferite ai pasti, effettivamente consumati presso gli asili nido, sono da comprendersi nel rimborso in questione.

Sono ammesse a rimborso le rette pagate per la frequenza di strutture educative, sostanzialmente assimilabili alla fattispecie degli asili nido propriamente detti, quali i “baby sitting”, i “punti gioco” ed i “baby parking”.

Sono, inoltre, ammesse a rimborso le rette di frequenza delle “Sezioni Primavera” o “Sezioni Ponte”, in quanto rappresentano una progressiva estensione del servizio degli asili nido, mentre non sono ammesse a rimborso le rette pagate per la frequenza dei centri ricreativi estivi.

Il rimborso delle rette viene assicurato fino al termine dell’anno scolastico durante il quale il bambino compie il terzo anno di età.

Per ulteriori approfondimenti e per scaricare il modulo leggi la circolare sottostante.

rimborso rette asili nido – anno 2016

LA SEGRETERIA NAZIONALE

Stampa Articolo

Commenti chiusi