FONDO ASSISTENZA: Sovvenzioni in favore del personale della Polizia di Stato in servizio, in congedo e dei loro familiari.

polizia-squadra-mobile
CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone

Come noto il Servizio Assistenza e Attività Sociali, mediante lo stanziamento del capitolo 2585 p.g. 1 del bilancio dello Stato, provvede alla concessione di contributi in favore del personale della Polizia di Stato in servizio ed in congedo che si trovi in situazioni di disagio economico, nonché ai familiari dello stesso, come segno di vicinanza da parte dell’ Amministrazione. Tutte le tipologie di aiuti, unitamente ai moduli per presentre le istanze sono contenuti nella  Circolare n. 559/C/7-1-3 del 18.12.2012.

Anche il Fondo Assistenza per il personale della Polizia di Stato eroga sussidi assistenziali laddove, nei casi di particolare gravità e urgenza, occorra provvedere con tempestività ovvero nei casi in cui non sia possibile provvedere con gli stanziamenti previsti sul predetto capitolo, mediante delibera ordinaria del Consiglio di Amministrazione o con provvedimento d’urgenza del Presidente.

Nella seduta del Consiglio di Amministrazione del Fondo del 28.09.2016, per un maggiore sostegno al personale in difficoltà, è stato deliberato di integrare i criteri previsti e di incrementare alcuni contributi. Pertanto, dall’esercizio finanziario 2017, saranno erogate le seguenti ulteriori tipologie di contributi:

  • Contributo straordinario fino ad un massimo di € 2.000,00 per difficoltà derivanti da:
  1.  patologie tumorali, gravi malattie invalidanti dei dipendenti della Polizia di Stato e loro familiari:
  2. particolari e contingenti situazioni di difficoltà economica dei dipendenti della Polizia di Stato e delle famiglie, spese straordinarie e improrogabili non determinate da motivi di salute;
  3. eccezionali situazioni di disagio e difficoltà derivanti dal decesso dei dipendenti o dei loro familiari;
  4. collocamento a riposo per fisica inabilità, per limitare i disagi del periodo di assenza di reddito, in attesa dell’erogazione del trattamento economico definitivo.
  •  Contributo straordinario di E 1.500,00 in caso di decesso di dipendenti in costanza di servizio, finalizzato a limitare il disagio economico derivante dal luttuoso evento per la famiglia.
  • Contributo straordinario di € 3.000,00 in caso di:
  1. decesso di dipendenti in operazioni di servizio ed a causa di esso.
  • Contributo straordinario di E 1.500,00 in caso di:
  1. dipendenti rimasti gravemente feriti in operazioni di servizio (servizi di O.P. e di P.G., incidenti stradali, etc.).
  • Contributo straordinario di €2.500,00 in caso di:
  1. dipendenti rimasti gravemente feriti in conflitti a fuoco.

icona_PDF-150x150  LEGGI LA CIRCOLARE

icona_PDF-150x150  SCARICA I MODULI PER PRESENTARE LA DOMANDA (sono nelle ultime pagine)

LA SEGRETERIA NAZIONALE

Stampa Articolo

Commenti chiusi